piombino in bici

storie e proposte del gruppo piombinese #salvaiciclisti

prima edizione Granfondo città di Piombino – il racconto

Lascia un commento

Ed eccoci al resoconto di questa giornata.

Prima cicloturistica con partenza alla francese organizzata dall’ Unione Piombino.

10532983_10203973013075930_2555130285589831439_o

Prima per il gruppo, prima per me che all’inizio non sapevo nemmeno dove metter le mani. Un anno fa è nata l’idea di provare ad organizzarne una, il che vuol dire, per il mio team, un anno di lavoro con un concentramento nell’ultimo mese in cui abbiamo pensato solo a farla riuscire, ad ottenere un risultato, che se pur minimo, potesse essere buono per chi avesse potuto o voluto partecipare.
Le riunioni lontano fino a tardi per incontrare le società di circuito.
Gli appunti presi per non dimenticare nulla.
I viaggi dagli amici del Free bikers Pedale follonichese, per ascoltare, per imparare ma soprattutto per entrarci dentro e capire.
Per questa GF abbiamo fatto tutto da soli.
Quello che potevamo fare con le nostre mani è stato fatto. Difficile trovare chi potesse aiutarci e dare quanto noi per faticare meno. Noi abbiamo dato tanto del nostro tempo. Levato alle famiglie, al tempo libero e soprattutto levato al pedalare per far pedalare altri a casa nostra. Fra i nostri colli e quelli dei dintorni.10497966_10203973005635744_1391919916286589007_o

Svegliati ed usciti di casa alle cinque di questa mattina per mettere a punto tutti gli ultimi ritocchi. Preparare la partenza e l’arrivo. Spostare la segreteria sul punto di partenza già da ieri. Un lavoro ben organizzato, forse puntiglioso, come me, ma impeccabile quanto basta per istruire noi stessi ed insegnare la meticolosità e la regolarità anche ai più inesperti del posto. In pochi emigrano per pedalare così. Noi si, a noi è piaciuto così tanto dal volerglielo far vedere. Non mi sarei mai aspettata un risultato così. Se si iscrivevano in cento saremmo stati felici, in fondo era la prima edizione, Piombino non viene frequentata dai cicloturismo da strada. Non è andata così.

È andata meglio. 175 iscritti, una sorpresa.

10431303_10203972978395063_883554670485693244_oUna sfida improvvisa. Poche prescrizioni da poterla immaginare ma, per fortuna, quando sulla schiena mi fanno il solletico le sensazioni, quelle che chiamano presentimenti, il sentore che dovevamo stare pronti anche al bidone ma soprattutto al pienone, beh quel sentore è servito a metter in tasca le cartucce sufficienti alle sopravvenienze. Una delle sorprese più belle è stata veder gli amici di pedale fuori porta, che hanno chiamato, che hanno formato gruppi coesi e abbastanza numerosi, che hanno deciso di muoversi in tanti e farci questo regalo. Gli amici conosciuti pedalando, che hanno dato il loro contributo enorme a far riuscire questo evento. Bello sentirsi chiamare dagli sconosciuti già organizzati per venire, bello ospitarli, bello metterli di fronte alle nostre bellezze cittadine e naturali e farli fermare quanto basta per appropriar le menti di una cartolina visitata in bicicletta. I veterani della ns. società non si sono smentiti nemmeno stavolta,  ed hanno dato il meglio di loro per riempire i palati dei ciclisti venuti. Bello veder iscriversi pedalatori locali, non membri della squadra ma presenti e felici di esserlo. Sarà stata la curiosità, la novità, la scaramanzia, non so cosa sia ma ci son venuti, questo conta.

Bello vedersi restituire l’aiuto dato ai follonichesi per la loro Gf che son venuti a timbrare, digitare, classificare, controllare se avevamo capito cosa dovevamo fare per fare bene il nostro mestiere. Ringrazio Aldo Pacini e Giancarlo Donati per le istruzioni di bordo, Ivano Santini per averci insegnato le manovre, tutti gli iscritti del Free bikers che son venuti a vincersi il loro meritato primo premio. 10511409_10203973106278260_5319063690047640009_oDopo due anni che glielo fregavamo noi era il minimo che potessero fare. Ringrazio i giudici che oggi son stati con noi alle iscrizioni e alle classifiche. Cordiali, loquaci, gentili ed esplicativi di tutte quei piccoli particolari che servono per reggere le mura della gara. Ringrazio tutti i bikers dell’unione che han pedalato e portato tanti punti a casa. 10470986_10203973070157357_4288055655149725486_oRingrazio i forestieri venuti ad assaggiarci come primizie del circuito. Ringrazio i collaboratori, tutti dal primo all’ultimo, compresi i membri di altre associazioni che ci hanno aiutato sui percorsi e ristori. Ringrazio mio padre che ha lavorato come un soldatino da stamattina senza conoscere nessuno. Ringrazio il Presidente Uisp Piombino che ci ha fatto compagnia persino a pranzo. Ringrazio il Sindaco Giuliani che ci ha sorpreso presenziando alle premiazioni. Ringrazio le mie bimbe che son venute a far da supporto. Ringrazio soprattutto il Prosecco Team che oggi ha dato il meglio. Ringrazio il mio fisico per aver retto il colpo.

Concludo pensando che noi ci abbiamo messo la faccia, la fatica, la passione e la dedizione ed in cambio è arrivata la soddisfazione della riuscita.10539165_10203973115278485_5595199978349198277_o

Tre parole: buona alla prima!

Silvia Mangiameli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...